8 consigli sul sito web della tua attività da non perdere.

Che tu stia costruendo il tuo primo sito web o ottimizzandone uno già esistente, c’è un momento in cui ogni imprenditore dovrebbe riconsiderare cosa rende eccellente un sito web per una piccola impresa.

Dopotutto, hai bisogno del tuo sito web per fare praticamente tutto: rappresentare la tua attività, acquisire lead, chiudere le vendite, raggiungere i primi posti nei risultati dei motori di ricerca e collegarti a tutte le altre piattaforme digitali senza problemi.

E devi fare tutto tu: scegliere i contenuti, scrivere e progettare le pagine, collegare gli strumenti di marketing, testarli e cercare di non spendere un milione di dollari o di passare migliaia di ore nel percorso che va dalla sua progettazione fino al lancio online.

I siti web delle piccole imprese sono il pane quotidiano per gli imprenditori in erba ... Sono il "centro" di tutte le attività commerciali. Un centro che ha come raggi gli account social della piccola impresa, l'email marketing, il materiale pubblicitario stampato e altri canali di marketing, che devono guidare i potenziali clienti verso il sito.

Il tuo sito web è troppo importante per la crescita della tua piccola impresa per rimandarne la creazione oppure per realizzarlo senza l’adeguata cura, perché perderesti delle attività realmente redditizie: la generazione di lead, la vendita dei tuoi prodotti o servizi, la richiesta di dimostrazioni, la pianificazione di consulenze e molto altro ancora.

Data la finalità di questo post, ci permettiamo di ipotizzare che tu abbia già deciso che è necessario costruire un nuovo sito web o rivedere in modo significativo quello già esistente.

1 – Prepara una strategia per il sito web

Tutti i siti di successo di piccole imprese hanno una cosa in comune: una strategia ben ponderata. Con un buon piano sei pronto a raggiungere brillantemente i tuoi obiettivi di lead generation.

Il piano strategico del tuo sito deve contenere le risposte a queste domande:

Chi è il tuo pubblico?

Qual è l'obiettivo o gli obiettivi del tuo sito? (Classifica e stabilisci le priorità!)

Che funzionalità avrà il tuo sito? (cosa è fondamentale e cosa “sarebbe bello avere”?)

Di quali informazioni hai bisogno / quali informazioni vuoi dare ai visitatori del sito?

A quali altre realtà web si collegherà il tuo sito? (Pensa a landing page, profili di social media, articoli di blog e altre pubblicazioni di terze parti.)

Come misurerai i risultati? (Attiva un’adeguata analisi dei dati di navigazione).

2 – Imposta una gerarchia delle pagine

Dopo aver sviluppato gli obiettivi generali e un progetto per la creazione del sito per la tua attività, il passaggio successivo è permettere ai visitatori di trovare facilmente i contenuti. Per fare ciò, assicurati che l’ordine gerarchico delle pagine sia chiaro. Ti suggeriamo di analizzare i tuoi contenuti secondo il loro tema e la loro importanza. Prova poi a disegnare questi contenuti in uno schema su più livelli. La maggior parte delle persone si blocca a questo punto, ma è fondamentale visualizzare la struttura del tuo sito!

Ecco una strategia per riuscirci:

Ogni sito web dovrebbe avere una homepage – che è un dato di fatto, giusto? 

Dalla home derivano direttamente le pagine di primo livello.

“Chi siamo”, “Prodotti/Servizi”, “Contattaci” e “Blog” sono esempi di pagine di primo livello. Contenuti più robusti e dettagliati si sviluppano sotto ciascuna di queste categorie di pagine, e così via. Quindi, prima di mettere in moto il tuo piano, disegna questa struttura fino a darle il giusto senso.

3 – Rendilo semplice

Il sito di una piccola impresa per essere efficace deve avere design e testi semplici. Un sito troppo complicato non converte. Pagine con troppi elementi generano solo confusione nei visitatori. Perciò, per farla breve, immagini e testo senza tanti fronzoli hanno un impatto più significativo sul tuo pubblico. E, dato che siamo in tema di semplicità, è essenziale anche la combinazione dei colori. Per avere impatto, bastano due o tre colori al massimo.

4 – Le call to action devono essere ben definite

Dato che sei una piccola impresa, non è necessario essere timido. Indica chiaramente cosa vuoi che facciano le persone.

Usa frasi come "Iscriviti alla nostra newsletter", "Prenota ora" o “Inviaci oggi una e-mail per un preventivo gratuito”. Dopo aver identificato la struttura della pagina, disegna le sezioni dedicate ai contenuti e definisci bene le CTA (Call to action), quindi imposta differenti opportunità di conversione come le finestre pop-up, le barre di avviso e altro ancora! Questi avvisi per attirare i lead devono essere bene in vista e allettanti.

5 – Il design deve essere responsive

Lo sai che il 90% dei siti di piccole imprese non tiene conto delle dimensioni dello schermo dei dispositivi mobile durante la creazione di siti Web? E circa il 30% di tutto il traffico web è mobile.

Prima di pubblicare qualsiasi cosa sul web, considera sempre i dispositivi desktop e mobile. Avere un sito che non è ottimizzato per dispositivi mobile può allontanare i clienti, danneggiare la SEO e dà l’impressione di essere poco professionale.

Per capire se il tuo sito è responsive (cioè ottimizzato per il mobile) o se invece ha bisogno di un po’ di lavoro, utilizza il tool di Google per dispositivi mobile, in cui puoi inserire qualsiasi URL e ti dirà se la tua pagina è ottimizzata.

Questo strumento ha un codice con i colori: ti dà luce verde se il tuo sito web va bene, una luce gialla se va migliorato, e luce rossa se hai bisogno di molto aiuto.

6 – Aggiungi le icone per la condivisione social

I pulsanti di condivisione sui social media sono fondamentali per il sito di una piccola impresa. Perché? I canali social forniscono ai potenziali clienti informazioni aggiuntive sulla tua azienda, tra cui le recensioni dei clienti, la posizione, immagini e altro. Inserire nel sito i collegamenti alle tue pagine social e al blog aziendale, aumenta considerevolmente la riconoscibilità del tuo marchio e consente di avere contenuti sempre aggiornati. Blog e contenuti social forniscono all’imprenditore la possibilità di avere contenuti sempre nuovi sul proprio sito. A differenza della home e delle pagine di primo livello di un sito, che “ristagnano” per lungo tempo, alle volte per anni, le pagine dei blog e dei social network devono necessariamente essere sempre “fresche”.

In effetti, il fattore discriminante per il ranking della ricerca organica di Google è la "freschezza" dei contenuti, motivo per il quale contenuti sempre nuovi sono efficaci sia per l’esperienza degli utenti sulle nostre pagine sia in prospettiva della ricerca organica.

7 – Ottimizza per la ricerca organica

Google ha un algoritmo complesso con oltre 200 fattori di ranking per classificare i siti sul web.

Perciò, come proprietario di una piccola attività e visto l'aumento della complessità e della concorrenza, cosa puoi fare per aumentare le tue possibilità di collocarti nelle migliori posizioni dei risultati di ricerca organica? Ecco alcune strategie SEO:

1 – Inserisci in ogni pagina 250 parole al massimo. In logica SEO, la lunghezza dei testi è determinante. Per i motori di ricerca, i testi sono i dati da analizzare per l’indicizzazione dei siti!

2 – Concentrati sulle keyword (parole chiave)Per prima cosa, concentrati sull’ottimizzazione di ogni pagina del tuo sito, con l’obiettivo di avere una parola chiave principale per pagina, usando ogni volta una keyword diversa. A questo proposito puoi utilizzare il Keyword Planner di Google (Strumento di pianificazione delle parole chiave) per trovare keyword ad alto rendimento e a bassa concorrenza.

3 – Inserisci in ogni pagina elementi SEO, come i metadata e le keyword. Quindi, integra la keyword principale con i seguenti elementi:

Meta-tag: metatitle, metadescription, e parole chiave

Header tags (H1, H2, H3…), URL, Testi, Alt tags (immagini)

8 – Crea la pagina di informativa sulla privacy

L’avvento della nuova direttiva sulla privacy e delle relative azioni legali, ha reso molto facile commettere delle negligenze. Negligenze però da evitare categoricamente, perché le conseguenze sono molto pesanti. L’informativa sulla privacy è una dichiarazione legale che illustra il modo in cui un sito web raccoglie, utilizza, divulga e gestisce i dati di un cliente. Inoltre, questa informativa rende noto agli utenti che tali informazioni possono essere mantenute riservate, condivise con i partner oppure vendute ad altre imprese.

Essa nasce per soddisfare l’obbligo legale della protezione della privacy di un utente del web, obbligo che si è ulteriormente inasprito con l’avvento della recente legge GDPR voluta dalla Comunità Europea. Ottemperare in tutto e per tutto a questa legge non solo ti salva da pesanti conseguenze legali o salatissime multe, ma ti permette anche di stabilire un rapporto di fiducia con il pubblico, perché sei totalmente trasparente sull’utilizzo dei loro dati personali.

Sottoscrivi

Ricevi i migliori consigli per la tua attività direttamente sulla tua e-mail.

Siamo a tua
disposizione!

Websider Che tu sia interessato a lavorare con noi, per noi o proporci un'opportunità interessante, non esitare a contattarci...

Creiamo opportunità!
info@websider.ch


Unisciti a noi!
info@websider.ch

Svizzera

Via Pretorio 13, Lugano 6900


+41 435 087 585 +39 0356306649

info@websider.ch